Twitch contro bullismo e spam: ecco le novità.


Twitch , reso famoso dalle dirette dei videogiocatori unite alle chat dal vivo con i followers, ha annunciato delle misure con cui intende ridurre la presenza di bot automatici, software che inviano messaggi nelle finestre di chat dei ‘creator’, con lo scopo di contaminarle e renderle impraticabili. Ogni ‘streamer’ potrà richiedere che le persone che entrano in chat di verificare il loro numero di telefono prima di poter scrivere messaggi.

Una regola che può essere applicata anche come impostazione predefinita in caso di seguaci con un nuovo profilo o con pochi amici. Se un account associato a un numero di telefono viene sospeso, vengono sospesi anche tutti gli altri account associati a quello stesso numero, sia a livello di sito che di canale, una misura ulteriore di monitoraggio preventivo.

Ad agosto, molti streamer sono stati obiettivo di gruppi di molestatori, che hanno messo assieme operazioni note come “incursioni di odio”, nelle quali la chat di un utente viene inondata di messaggi di bullismo, razzisti e transfobici, generati da centinaia di account bot contemporaneamente.