Il nuovo Amazon Echo Show 10 ti segue nella stanza durante le call, come un cameraman


Amazon ha rinnovato la sua nuova generazione di dispositivi Echo. Quelli che hanno cambiato il nostro rapporto con gli assistenti virtuali, entrando nelle case di centinaia di milioni di persone in tutto il mondo anche grazie ai prezzi molto bassi (che, d’altronde, si confermano tali anche in questo caso). Sono quattro, sfoggiano un nuovo design e ovviamente significativi miglioramenti sia in termini di audio che di sistema operativo o anche di funzionalità concrete, come il nuovo Echo Show 10 che ruota seguendo l’utente che si sposta mentre chiacchiera in videocall o vede un film. Novità anche per il capitolo Fire TV: in quel caso, oltre a due nuovi “dongle”, sbarca in Italia anche la Fire TV Cube. Portando il totale dei nuovi prodotti disponibili a sette.

“Questi sono i migliori dispositivi Echo che abbiamo mai realizzato – ha spiegato Eric Saarnio, vicepresidente Amazon Devices EU – Echo ed Echo Dot sono bellissimi e offrono un audio migliorato, mentre Echo Show 10 ripensa completamente l’esperienza d’uso di Alexa con uno schermo: il display si muove con l’utente rimanendo sempre visibile. Avviene tutto in modo naturale, come una normale conversazione. Inoltre, Alexa diventa sempre più intelligente: è possibile chiedere di guardare Netflix, fare chiamate di gruppo e molto altro”. Tutti i dispositivi Echo sono costruiti con tessuto e alluminio pressofuso riciclati al 100%, oltre che con plastica riciclata. E i materiali a base di fibra di legno della confezione di Echo provengono da foreste gestite in modo responsabile o da fonti riciclate. Infine, c’è anche la modalità risparmio energetico. Vediamoli nel dettaglio.

Il nuovo Echo è una grossa sfera di tessuto che mette insieme le potenzialità dei vecchi Echo ed Echo Plus ma con lo stesso prezzo (99,99 euro). Design rinnovato, anello luminoso a Led alla base, audio potenziato grazie al woofer da 76 mm e ai due tweeter da 20 mm con un suono stereo Dolby. Come il grande Echo Studio, il nuovo Echo rileva automaticamente l’acustica dello spazio in cui è collocato e ottimizza la riproduzione audio, adattandosi alla stanza. Per la prima volta, Echo include un hub per la smart home, con il supporto di Zigbee, e dispone anche della connettività Bluetooth LE.

Il nuovo Echo Dot è una sua versione ridotta e senz’altro meno invasiva (59,99 euro). Monta un altoparlante frontale da 41 mm e arriva anche in una variante con orologio (69,99), cioè con un display Led per controllare l’ora, la temperatura esterna, i timer e le sveglie. A proposito di sveglie: si potranno spegnere con un tocco anche su Echo Dot ed Echo. I colori disponibili? Antracite, bianco ghiaccio e ceruleo, per la versione con orologio solo le ultime due tinte. Echo Show 10, invece, è sostanzialmente un tablet installato su una grossa base. Lo schermo è da 10 pollici adattivo con risoluzione HD e segue l’utente ruotando grazie a un motore senza spazzole totalmente silenzioso. Show 10 gira, segue la conversazione o il contenuto in riproduzione rendendoli sempre disponibili a chi si trova nella stanza (ma volendo si può bloccare, basta chiudere la finestrella della fotocamera da 13 Mpixel). Non solo: arrivano anche le chiamate di gruppo di Alexa: è possibile creare un gruppo di otto amici, o familiari, e chiedere semplicemente “Alexa, chiama la mia famiglia” per entrare in contatto con loro. In termini audio monta doppi tweeter frontali e woofer fornendo un suono direzionale di alta qualità che si adatta automaticamente a qualsiasi stanza. Oltre ai contenuti di casa come Prime Video, la novità sta nella partnership con Netflix. E Show 10 può funzionare anche da videocamera di sicurezza da consultare tramite un altro Echo Show o con l’app Alexa, facendo ruotare il gadget da remoto per controllare la stanza. Anche in questo caso c’è il supporto Zigbee. Costa 249,99 euro. Tutti i prodotti sono in preordine e arriveranno entro la fine dell’anno. 

Capitolo tv. I dispositivi venduti in tutto il mondo sono oltre 100 milioni. La Fire TV Stick è una chiavetta apprezzatissima per seguire i contenuti in streaming. La nuova generazione viene accompagnata da un’interfaccia più fluida e personalizzata e accompagna lo sbarco in Italia della Fire TV Cube. Analizziamo anche questi gadget nel dettaglio.

La Fire TV Stick è ora più potente del 50% (e meno energivora della stessa percentuale) rispetto al modello precedente grazie a un processore quad-core da 1,7 GHz. La risoluzione è a 1080p a 60 fps ed è compatibile con la tecnologia HDR. Il WiFi dual-band e la doppia antenna supportano la connessione a reti a 5 GHz per uno streaming più stabile. C’è anche il supporto all’audio Dolby Atmos e un telecomando vocale Alexa con pulsanti per l’accensione, la regolazione del volume e la disattivazione dell’audio per un facile controllo di televisore, soundbar e ricevitori A/V. Il prezzo è killer: 39,99 euro. La versione Lite costa invece 29,99 euro, offre una risoluzione Full HD e anche in questo caso è il 50% più potente del predecessore. Supporta HDR ed è dotata inoltre di Alexa Voice Remote Lite, un telecomando semplificato che consente di utilizzare la voce per cercare, avviare e controllare i contenuti. Entrambi i modelli arriveranno la prossima settimana.
La novità più succosa è però la Fire TV Cube: processore hexa-core ultra potente, Dolby Vision e contenuti 4K Ultra HD fino a 60 fps, la “scatola” di Amazon supporta i colori brillanti garantiti dalla tecnologia HDR e HDR 10+ e l’audio Dolby Atmos. Ma l’aspetto interessante è che, proprio come un dispositivo Echo, si può usare con la voce e senza dover parlare al telecomando: con otto microfoni e una tecnologia di beamforming avanzata che combina i segnali dei singoli microfoni per eliminare il rumore, il riverbero, eventuali contenuti in riproduzione e ulteriori conversazioni che avvengono in contemporanea, Alexa capisce sempre cosa vuole o cerca l’utente. I controlli vocali saranno supportati al momento del lancio da Prime Video, Netflix, YouTube e Arte. Insomma, potrai dire dall’altro lato della stanza e anche se qualcuno sta chiacchierando animatamente “Alexa, riproduci Stranger Things” e tutto si attiverà senza problemi. Fire TV Cube è anche un hub per controllare tv, soundbar, ricevitore A/V e altri dispositivi compatibili grazie alla tecnologia a infrarossi multidirezionale. Costa 119,99 euro ed è già disponibile su Amazon.