Google+ si reinventa e diventa Google Currents, dedicato alle aziende


La Big G ha deciso di attuare un mirato processo di rebranding della piattaforma Google+, trasformandola in un prodotto totalmente nuovo. La nuova piattaforma si chiamerà Google Currents e sarà dedicata alla comunicazione aziendale tra colleghi e partner lavorativi. La novità sarà accessibile agli utenti che possiedono un account G Suite e sarà disponibile per i sistemi operativi iOS e Android.

Gli utenti di Google Currents potranno condividere link, immagini, testi, sondaggi e file accedendo direttamente all’archivio in cloud di Google Drive. Lo scopo della piattaforma è quello di spostare tutte le conversazioni su Currents, decongestionando le caselle di posta elettronica. I contenuti ricevuti saranno organizzati in ordine cronologico oppure per rilevanza; i messaggi dirigenziali, invece, saranno sempre messi in evidenza. Si potrà inoltre organizzare le schede dedicate ai progetti in opera, per averle sempre a portata di mano. Le eventuali informazioni presenti sul vecchio Google+ saranno reindirizzati in automatico verso il nuovo dominio, permettendo agli user di non perdere contenuti importanti.

Il social network di Google non è mai riuscito a conquistare gli utenti e, nell’aprile del 2019, è stato definitivamente chiuso senza tante cerimonie. Tuttavia, il colosso della tecnologia, in seguito ad alcune richieste, ha deciso di mantenere attivo il servizio per alcune società che usavano Google+ come strumento di comunicazione con i propri dipendenti. Queste aziende hanno avuto la funzione di veri e propri tester e hanno permesso a Google di reinventare la piattaforma, adattandola alle esigenze del nuovo pubblico. Ora il passaggio da Google+ a Currents dovrebbe avvenire senza particolari intoppi.

Fonti: Wired.it