Facebook, stretta su cure coronavirus


Facebook vieta sulla piattaforma gli annunci che promettono cure sul coronavirus e anche i post che diffondono disinformazione. Provvedimenti simili a quelli adottati nel 2019 per le fake news sui vaccini. “Abbiamo recentemente implementato una policy per proibire annunci che creano un senso di panico, come scorte limitate o la garanzia di cure”, ha detto un portavoce della società di Menlo Park al sito Business Insider.
Facebook, come tutte le piattaforme social e i siti, deve affrontare il dilagare di una serie di informazioni false, voci e falsi miti, un fenomeno che l’Organizzazione Mondiale della sanità (Oms) ha definito ‘infodemia’. In Italia Facebook e Twitter hanno stretto un accordo con il ministero della Salute affinché ogni ricerca sul coronavirus rimandi alle informazioni ufficiali del sito del Ministero. Anche TikTok, l’app usata dai giovanissimi, ha un alert che consiglia agli utenti di consultare i siti dell’Oms e delle istituzioni locali. (ANSA).