Web senza barriere, arrivano i primi portali di e-commerce per i sordi


c_2_articolo_3111722_upiimageppLa lingua dei segni sbarca sui portali di e-commerce. Anche i sordi avranno accesso ai servizi di shopping online grazie a un’idea di Nino Musacchio, che li ha inventati lanciando il primo servizio: il sito propone a questi particolari utenti servizi di climatizzazione.

E-commerce per tutti – “Ci piace l’idea di un web senza limiti – dice Musacchio – e la Rete offre possibilità infinite per creare nuovi legami e iniziative. L’e-commerce in lingua Lis (linguaggio dei segni) è una di queste. Abbiamo creduto fosse opportuno realizzare un portale fruibile a tutti, iniziando proprio dai sordi”.

Progetto Lis – Il progetto, tutto italiano, è fatto tutto in modalità “segni”, con descrizioni, spiegazioni per l’acquisto, video tutorial, blog, suggerimenti, e si può consultare il risultato agli indirizzi lis-gm.it e gm-termoidraluca.it. Tutto è nato in seguito alle difficoltà che l’azienda ha incontrato proprio “nella comunicazione con alcuni nostri clienti sordi – ricorda Musacchio -, che comprende anche l’impossibilità di fare acquisti online”. Le indicazioni date nel sito si arricchiscono e si completano anche con il supporto di Skype e WhatsApp, che permettono di entrare in contatto con l’azienda sempre nel linguaggio dei segni. Per un servizio a 360 gradi.