Facebook, diretta video su desktop: il live streaming sbarca sulle scrivanie


facebook-videoNovità per il social più amato: saranno supportate anche videocamere esterne, non solo quelle incorporate nei laptop o nei pc. Andare oltre gli smartphone apre infinite strade agli usi professionali o creativi delle trasmissioni sui social network.

La funzione Live, quella per trasmettere dirette dal vivo che rimangono in seguito a galleggiare sulle bacheche sotto forma di normali video, sta arrivando nella versione desktop della piattaforma più popolata del mondo.

Vale a dire che, oltre a passare dagli smartphone, sarà possibile confezionare i propri streaming da postazioni più stabili come appunto un pc tradizionale o un laptop. Il colosso di Menlo Park lo ha confermato in modo piuttosto secco ma chiaro ad AdWeek: ”Stiamo iniziando a dare la possibilità agli utenti di trasmettere dal vivo su Facebook dai loro pc desktop o laptop”, ha spiegato un portavoce.

L’aspetto interessante è che non si dovrà passare per forza dalle webcam integrate nei computer ma la funzione, a quanto pare, dovrebbe supportare anche periferiche esterne. Dunque, volendo, anche videocamere professionali o comunque sensibilmente migliori di quelle incorporate nei pc.

Sembra una differenza da poco. Apre in realtà un mondo di opportunità da leccarsi i baffi. In fondo, in questi primi mesi di rilascio per tutti gli utenti su iPhone e dispositivi Android, la febbre da diretta streaming è stata segnata da uno stile e una qualità a volte carenti. Per quanto potente fosse il sensore dei dispositivi utilizzati, la dimensione mobile – ideale per alcune situazioni – mal si presta a progetti più ambiziosi e articolati che sono partiti in questi mesi.

Un’intervista, una discussione, un panel, un’esibizione creativa, una performance di qualsiasi genere, un programma in piena regola: con l’aiuto di strumenti professionali Facebook apre alla nascita e alla crescita di una nuova generazione di vlogger e di personaggi da social. Rincorrendo in fondo il fenomeno degli youtuber. E imponendosi sempre di più come piattaforma video. Puntando però sulle dirette, seguite d’altronde tre volte di più e commentate dieci volte di più delle clip tradizionali.

I numeri della piattaforma parlano chiaramente. Sono infatti oltre 8 miliardi le visualizzazioni video al giorno a livello globale con 500 milioni di persone che guardano almeno una clip ogni 24 ore. Fra l’altro, una fonte che AdWeek ritiene a conoscenza delle strategie dell’azienda californiana ha spiegato che il lancio è legato in effetti proprio alle richieste di alcune tipologie di utenza.

Sono stati giornalisti, vlogger e altre fasce interessate al canale di comunicazione diretto con i fan e i lettori (e spettatori) a spingere perché Facebook Live diventasse al più presto anche una realtà per così dire ”da scrivania”.